| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Get control of your email attachments. Connect all your Gmail accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize your file attachments. You can also connect Dokkio to Drive, Dropbox, and Slack. Sign up for free.

View
 

ReportMeet20070718

Page history last edited by PBworks 12 years, 11 months ago

Meet, 18 luglio 2007. Tema: Randori reloaded

 

Ospitati nella sede di REPLY abbiamo continuato il coding dojo iniziato nella scorsa riunione. Il tema e' sempre l'esericiziario proposto da Brian Marick. La partecipazione è stata folta, abbiamo avuto anche qualche nuovo adepto.

 

La riunione si è aperta con un po' di discussione del tema del dojo; poi Matteo ha fatto una breve introduzione al refactoring (1 pomodoro.) Poi abbiamo cominciato a fare randori fino a quando non abbiamo rischiato di restare chiusi dentro...

 

Devo dire (Matteo) che l'esercizio è ostico. Il codice non è "bello", perché si occupa di un problema non particolarmente poetico o evocativo (la serializzazione di array di numeri), e perché contiene un sacco di convoluzioni strane che a me (personalmente) non piacciono. Non so se sia perché Marick è troppo avanti rispetto a me nello zen dell'object-oriented, oppure perché Marick fa apposta a darci del codice pieno di fregnacce per avere spazio per la rifattorizzazione.

 

Questa impressione è condivisa da diversi partecipanti; soprattutto quelli che non c'erano la volta scorsa hanno lamentato qualche difficoltà a capire. Il mood generale era quindi meno positivo rispetto a due settimane fa.

 

La discussione seguita in ML ha fatto notare che lavorare su codice "brutto" che fa "cose noiose" è un'ottima simulazione della realtà lavorativa. D'altro canto nella realtà lavorativa si arriva al lavoro più riposati di quanto non succeda a noi che arriviamo alle 19 al meeting dopo una giornata di lavoro, e c'è più tempo per assorbire il dominio di quanto non ne abbiamo noi in due ore di riunione. Altro argomento ancora è che in una riunione come la nostra dovremmo assistere a cose che sollevano il nostro spirito invece di tirarlo giù :)

 

La discussione è tuttora aperta; come al solito l'avrà vinta chi farà la fatica di preparare gli esercizi per il dojo... :)

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.